Scroll-downicon-faxLogoicon-mailScroll-downicon-phoneScroll-downScroll-down

Determinazione della peste suina africana in Belgio

Il 14 settembre 2018, l'Agenzia federale per l'alimentazione (FAVV) ha segnalato la determinazione della peste suina africana (virus ASF) in due cinghiali nel sud della provincia belga del Lussemburgo. In questa regione ci sono pochissimi suini domestici (la maggior parte dei suini domestici si trova nel Belgio settentrionale). Si tratta di una malattia virale molto contagiosa che colpisce solo i suini e i cinghiali.

È importante rilevare che la situazione è sotto controllo e che:

  1. NON esiste alcun pericolo di contagio per l'uomo;
  2. finora, la malattia non si è ancora diffusa ai suini domestici e in cattività destinati al consumo;
  3. è stata istituita una ZONA infetta e sono state adottate le MISURE necessarie contro la diffusione;
  4. la situazione VIENE MONITORATA CONTINUAMENTE da tutte le istanze interessate.

Ulteriori informazioni in merito alla conferma della diagnosi di peste suina africana (virus ASF) in cinghiali selvatici in Belgio

Per ricevere tutte le informazioni ufficiali sulla peste suina africana, si può consultare il sito web dell'Agenzia federale per l'alimentazione.

Sito web Agenzia Federale per l'Alimentazione