Scroll-downicon-faxLogoicon-mailScroll-downicon-phoneScroll-downScroll-down

Il settore agroalimentare belga è pronto per Anuga 2019

Dal 4 al 9 ottobre 2019, la Germania accoglierà nuovamente a Colonia il settore agroalimentare mondiale. Il VLAM sarà presente in tre diversi padiglioni insieme a 37 esportatori di pollame, carne suina, bovina e di coniglio e prodotti caseari belgi. Il settore agroalimentare gioca un ruolo tradizionalmente importante nell’economia delle Fiandre, la zona corrispondente alla metà settentrionale del Belgio. Nel 2018, le esportazioni delle aziende fiamminghe hanno raggiunto i 328 miliardi di euro, di cui circa il 13,2% corrispondenti a prodotti agroalimentari. Le Fiandre non sono solo un importante produttore alimentare, le sue specialità alimentari sono anche apprezzate nei Paesi limitrofi e ben al di fuori dell’Europa. È quindi naturale che i fornitori belgi di pollame, carne suina, bovina e di coniglio e prodotti caseari siano presenti ad Anuga 2019.

Carne bovina e suina: qualità e servizio personalizzato

Nel 2018, il Belgio ha prodotto 1,07 milioni di tonnellate di carne suina, di cui 816.609 tonnellate sono state destinate all’esportazione, il che equivale a una crescita del 3% rispetto al 2017. I principali mercati di esportazione per la carne suina belga sono la Germania (29%) e la Polonia (27%), che consolida il suo secondo posto a seguito di un aumento delle importazioni niente meno che del 22% rispetto al 2017.
Nel 2018, il Belgio ha prodotto 277.000 tonnellate di carne bovina e di vitello. Con un volume pari a 200.166 tonnellate, le esportazioni in questa categoria sono rimaste stabili e sono state destinate ai Paesi limitrofi per il 71%: i Paesi Bassi guidano la classifica con il 34%, seguiti dalla Francia con il 20% e dalla Germania con il 17%.
Il servizio, la qualità, la freschezza e un alto rendimento sono i punti di forza dei fornitori di carne belga. Lavorata in modo da soddisfare le specifiche esigenze di ogni cliente, la carne belga si adatta perfettamente ai processi di produzione più disparati. Ad Anuga, saranno presenti nelle loro postazioni abituali venticinque fornitori di carne belga, riuniti sotto l’insegna collettiva del Belgian Meat Office del VLAM presso lo stand E10 della hall 6. I visitatori potranno deliziare le papille con le raffinate pietanze preparate sul posto da COOVI, la scuola alberghiera di Bruxelles. Per incontrare i fornitori di carne belga, prendi appuntamento online su 
www.belgianmeat.com/event/anuga ed evita l’attesa allo stand.

Prodotti caseari: produzione ed esportazioni belghe in rialzo

Grazie all’aumento dei volumi di latte trasformato, la produzione casearia belga registra una tendenza al rialzo. Il Belgio produce una quantità sempre maggiore di latte fermentato (251 milioni di litri nel 2018, ovvero un aumento pari al 22%) e burro (60.547 tonnellate nel 2018, pari a un aumento del 9%). Aumentano anche i volumi prodotti di latte in polvere (quasi 225.000 tonnellate nel 2018, ovvero un aumento del 7%), in parte destinati alla produzione di ingredienti di alta qualità utilizzati nella preparazione di alimenti per neonati e bambini piccoli e l’industria alimentare. Infine, un altro alimento che registra una crescita della produzione è il latte da bere. Tutte le categorie riunite totalizzano 849 milioni di litri, il cui aumento dello 0,6% interessa soprattutto il latte intero e scremato.
Le esportazioni belghe di prodotti caseari seguono la crescita della linea di produzione con un aumento pari all’1,4% nel 2018. L’anno scorso, il Belgio ha esportato circa 2,5 milioni di tonnellate di prodotti caseari per un valore di poco meno di 4 miliardi di euro. In termini di valore, i principali prodotti destinati all’esportazione sono il burro e i grassi del latte, il formaggio e le preparazioni casearie. Tra i Paesi limitrofi, i Paesi Bassi (24% nel 2018), la Francia (20%) e la Germania (13%) sono i principali mercati di esportazione; dati che peraltro trovano sempre più conferma nel tempo. Fuori dall’UE, i Paesi che apprezzano i prodotti caseari belgi sono diversi e insieme hanno raggiunto nel 2018 un volume di importazioni pari al 16%. L’Algeria e l’Indonesia, per esempio, fanno parte della top 10 dei mercati.
Presso lo stand dei prodotti caseari del VLAM, potrai incontrare quattro aziende esportatrici belghe (hall 10, stand 031G): Belgian Butter Design, inex, Kaasbrik e Olympia.

Pollame belga: particolarmente apprezzato nei Paesi limitrofi e in Africa

Il Belgio registra un costante aumento della produzione di pollame. Nel 2018, il numero di animali è aumentato del 18% rispetto al 2017 e l’anno scorso sono stati macellati 305 milioni di polli.
In linea generale, le esportazioni belghe di pollame mostrano una tendenza all’aumento e nel 2018 si sono attestate a circa 557.131 tonnellate. In questa categoria, la carne di pollo è il prodotto principale e, tra i Paesi limitrofi, i mercati più importanti sono tradizionalmente quello francese e olandese. Al terzo posto si trova il Ghana, verso cui il Belgio ha notevolmente aumentato le esportazioni negli anni. Nel 2018, le esportazioni belghe di pollame verso questo Paese si sono attestate a 55.472 tonnellate, ovvero il 10% del totale nazionale delle esportazioni di pollame. Il Regno Unito e la Germania completano la top 5 dei mercati belgi. Quest’ultima, in particolare, acquista quantità sempre maggiori di carne di pollo belga (+16% rispetto al 2017). Oltre al Ghana, ci sono anche altri mercati – perlopiù africani – molto interessati alla carne di pollo. Negli anni, la Repubblica del Congo, la Repubblica Democratica del Congo e il Gabon hanno acquistato sempre più prodotti. Il volume di importazioni dei Paesi terzi è aumentato dell’11% in dieci anni.
Ad Anuga, saranno presenti sei aziende belghe operanti nel settore del pollame (hall 9, stand C41): C@libra N.V., Cooreman, Klaasen & Co, NOLLENS N.V., Paas Food Industries e VAN-O-BEL.

Carne di coniglio belga: molto popolare in Cina e nei Paesi limitrofi

Le esportazioni belghe di carne di coniglio si sono mantenute piuttosto stabili negli anni, registrando un totale di 5.102 tonnellate nel 2018. La Francia, i Paesi Bassi e la Germania sono i principali mercati con un volume di importazioni congiunto pari all’83%. Si noti che l’aumento della domanda cinese di carne di coniglio belga porta la Cina ad aggiudicarsi il quarto posto, con 384 tonnellate di carne importate nel 2018, il che equivale al 9% del totale delle esportazioni belghe di carne di coniglio.
Durante Anuga, potrai incontrare due aziende esportatrici di carne di coniglio presso lo stand del VLAM (hall 9, stand C41): lonki e VAN ASSCHE.

NOTIZIE AZIENDALI DAL BELGIO

L’azienda di lavorazione della carne Cis Van den Broeck presenta JOCIBEEF e JOCIPORK

I prodotti dell’azienda di lavorazione della carne e deposito di surgelazione Cis Van den Broeck saranno d’ora in poi più facili da riconoscere, grazie all’estetica accattivante delle confezioni dei suoi nuovi marchi JOCIBEEF e JOCIPORK, appositamente studiati per l’esportazione a livello mondiale di prodotti a base di carne bovina e suina.
Con queste confezioni colorate, l’azienda risponde alla domanda dei clienti/Paesi che desiderano packaging con un maggiore impatto visivo. Oltre a queste nuove soluzioni, l’azienda ha numerose altre possibilità di imballaggio. Infine, per la realizzazione del nuovo design delle confezioni sono stati tenuti in considerazione anche altri due aspetti: la sicurezza alimentare e la costante qualità dell’imballaggio.

www.cisvandenbroeck.eu - Hall 6 - Stand E10

Dhagrameat BVBA presenta Lard Artificial Tech

Azienda specializzata nella lavorazione del grasso dorsale di suino, Dhagrameat lancia Lard Artificial Tech, un lardo facile da usare a base di grasso di suino naturale, grasso di pollo o olio vegetale al 100%. Questa innovazione è termoresistente e può essere utilizzata sia per prodotti freschi, quali spiedi, tournedo, arrosti e involtini di carne di maiale, sia per prodotti cucinati, come paté e soppressata.
Dhagrameat BVBA può produrre questo lardo artificiale a un prezzo stabile, conformemente a diverse specifiche (per es. QS, BLK, ecc.) e in qualsiasi dimensione con uno spessore costante compreso tra i 2,5 e i 6 mm.

www.dhagrameat.be - Hall 6 - Stand E10

Panna da cucina inex: la nuova sensazione cremosa con solo il 20% di grassi

Il produttore caseario belga inex ha ampliato la sua offerta con un innovativo prodotto di punta: una panna da cucina con solo il 20% di grassi, realizzata con latte di pascolo belga. Il latte proviene da fattorie in cui le mucche restano nei pascoli per almeno sei ore al giorno e 120 giorni all’anno. Per questo, il latte di pascolo ha un duplice vantaggio: contribuisce al benessere delle mucche e garantisce un sapore autentico.
Gli chef che cercano la panna ideale per preparare minestre e salse troveranno nella panna da cucina inex con il 20% di grassi l’alleata perfetta. Nonostante il ridotto contenuto di grassi, la panna lega e addensa perfettamente le salse, sublimandole con un sapore ricco e una texture cremosa.
Con questa panna, inex ha trovato l’equilibrio ideale tra sapore, funzionalità e durata di conservazione, il che si deve, in parte, all’imballaggio pratico e rispettoso dell’ambiente.
Gli chef apprezzeranno molto la facilità d’uso ottimale e la minima perdita di prodotto.

www.inex.be - Hall 10 - Stand 031G

Con Mozzaiolo, Kaasbrik punta al mercato della pizza

Con il suo nuovo prodotto Mozzaiolo, Kaasbrik lancia sul mercato un formaggio grattugiato per pizza, posizionandolo come alternativa di alta qualità ma decisamente meno onerosa rispetto alla nota mozzarella. L’imballaggio da 2 kg è ideale per le pizzerie, a cui il prodotto è destinato. Con questa innovazione, Kaasbrik punta ai mercati europei emergenti e a destinazioni più lontane, quali il Medio Oriente e l’Asia. Il prodotto è certificato Halal e fuori dall’UE può essere commercializzato come “mozzarella modificata con grasso vegetale”. Dopotutto, Mozzaiolo è prodotto in modo analogo alla mozzarella, salvo che il grasso del burro viene sostituito con quello vegetale. Poiché il processo di produzione è lo stesso, Mozzaiolo ha le stesse proprietà (aspetto, consistenza e sapore) della vera mozzarella.
www.kaasbrik.com - Hall 10 - Stand 031G

Olympia lancia una nuova linea di dessert

Lo specialista dei prodotti caseari Olympia presenta nuovi dessert per soddisfare la domanda di dessert golosi e al tempo stesso salutari:
• Pudding al caramello dalla texture vellutata
• Panna cotta da decorare con coulis di lamponi o frutti di bosco in modo facile e veloce
• Pudding di riso preparato con ingredienti biologici
• Pudding di riso preparato con latte senza lattosio

www.olympiadairy.be - Hall 10 - Stand 031G